Bryan Berti

Batteria e Percussioni

Colori, ritmo, melodia. Insegnare musica è dipingere un quadro impressionista, è danzare sulle note di un valzer d’altri tempi, è l’armonia impagabile della ricchezza che sboccia nel profondo, nella pausa tra un silenzio e l’altro..

Consegue il diploma in strumenti a percussione presso il Conservatorio di musica “Lucio Campiani” di Mantova nel Settembre del 2008 sotto la guida del M. Loris Stefanuto.

Dal 2003 frequenta vari Master Class con percussionisti di rango quali Alessandro Carobbi, Danilo Grassi, Cristiano Pirola, timpanisti come David Searcy, batteristi quali Horacio “El Negro” Hernandez, Peter Erskine, Giorgio di Tullio, Christian Meyer, e il compositore Van der Roost. Nello stesso anno comincia la sua esperienza lavorativa come insegnante nelle diverse scuole di musica in vari paesi, collaborando con le bande delle medesime scuole.

Dal 2005 ha inizio la sua esperienza nel mondo classico, e ad oggi vanta la partecipazione in molte orchestre da camera, liriche e sinfoniche, quali (tra le più rilevanti):

  • Orch. “Fondazione Arena di Verona”;
  • Orch. de “I Pomeriggi Musicali” di Milano;
  • Orch. “Fondazione Arturo Toscanini” di Parma;
  • Orch. del "Teatro Regio" di Parma;
  • Orch. della “Fondazione Goldoni” di Livorno;
  • Orch. "Filarmonica Italiana (O.F.I.)" di Piacenza;
  • Orch. "Sinfonica Carlo Coccia" di Novara;
  • Orch. della "Camerata" di Cremona;
  • Orch. Sinfonica “Italo Montemezzi” di Verona;
  • Orch. del Conservatorio di Mantova;
  • Orch. di Alessandria.

Collaborando con artisti del calibro di Andrea Bocelli, Enzo Dara, Leo Nucci, Inva Mula, Marcelo Nisinman, Katia Ricciarelli, Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Giovanni Allevi e direttori come Keri-lynn Wilson, Eiji Oue, Marcello Rota, Beppe D’Onghia ed altri.

Da sempre, oltre al linguaggio classico, abbraccia anche il mondo etnico e jazzistico, e, terminati gli studi del percorso tradizionale, approfondisce questa materia iscrivendosi alla classe di armonia jazz e conseguendo così il diploma nell’ottobre  2011 sotto la guida del M. Mauro Negri presso il conservatorio di musica “Lucio Campiani” di Mantova.

Sempre nel 2011 insegna batteria, percussioni etniche e classiche nella scuola secondaria di I grado IC di Vigasio in provincia di Verona e termina il tirocinio nella classe del M. Loris Stefanuto.

Inoltre:

  • Fa parte del gruppo di percussioni “Horus Percussion Ensemble”, col quale vince un concorso Nazionale per gruppi da camera ed è semifinalista al Trofeo Internazionale della Musica (TIM). Nei vari concerti vanta la partecipazione di alcuni artisti di fama mondiale tra cui Gianni Coscia e Mauro Negri, il quale partecipa alla realizzazione del primo disco inciso nel 2008, uscito e distribuito dalla “Ultrasound - records”;
  • fonda un quartetto jazz prettamente formato da strumenti a percussione (vibrafono, marimba e batteria) chiamato “B.B.Q. Project”;
  • è batterista della band power pop “Tree House Society”, con il quale incide il primo 7 pollici “Margarita On The Porch” nell’anno 2012, e il primo LP “We Win” nel 2018 ;
  • fonda un gruppo neo - swing di otto elementi chiamata “Palooka Goes To Swing Town” che richiama i vecchi brani swing degli anni 30 mescolandoli ai generi più in voga negli anni '90, proponendo pezzi propri e dei Royal Crown Revue, Cherry Poppin Daddies e Big Bad Voodoo Daddy;
  • fa parte del duo “TheFABtwo”, dove assieme al chitarrista - cantante Teo Bellini, sperimenta un set un po’ insolito, costituito da batteria e tastiera suonati contemporaneamente, il tutto allegando l’armonizzazione vocale;
  • Suona la batteria nel quartetto rock’n’roll - roccabilly dal nome “Saylor Cherry and The Black Ship”.